Mesoterapia facciale omeopatica

Mesoterapia facciale omeopatica

mesoterapia facciale omeopatica

mesoterapia facciale omeopatica

Per la prevenzione e il trattamento dell’affaticamento nel volto e della cute è utile la mesoterapia facciale omeopatica per la sua efficienza senza  effetti collaterali indesiderati. Prima di ogni trattamento in estetica tramite la mesoterapia facciale  omeopatica è opportuno inquadrare la problematica estetica nel paziente come un sintomo di contesto disregolativo che merita  terapia  sistemica oltre quella locale. La mesoterapia facciale  omeopatica è applicata localmente,  su punti di agopuntura e sui meridiani di agopuntura coerenti con la problematica.  Si tratta di una metodica complessa integrata in una terapia che non si deve concludere solo come atto terapeutico locale. Preoccupazioni, stress, scarso riposo, carenze nutrizionali e fumo sono le cause principali che provocano in ogni individuo l’affaticamento della pelle e del volto in particolare. Il volto è l’unica parte del corpo non protetta dall’abbigliamento. Inoltre la mimica della stanchezza attraverso l’espressione affatica il volto più di ogni altra parte del corpo.  Questa condizione considerando i ritmi  che caratterizzano la quotidianità, va a toccare un numero sempre maggiore di persone, di tutte le età.  La prima manifestazione di affaticamento  del volto si traduce generalmente nella perdita di tonicità e luminosità del viso e, successivamente, con una accentuazione visibile di piccole rughe.  Per contrastare efficacemente la stanchezza cutanea, può essere impegnata la mesoterapia facciale omeopatica. Gli effetti possono essere gradualmente visibili e portano ad un miglioramento della tonicità dei tessuti e ad un ritorno a quella luminosità del viso. La mesoterapia facciale è una tecnica attraverso la quale si ottiene una revitalizzazione  naturale  del viso. Per ottenere questo effetto rivitalizzante del viso si  praticano iniezioni di mesoterapia sul volto e sui punti di agopuntura a distanza che comprende rimedi omeopatici e omotossicologici. Questi son infiltrati sia localmente  nella zona dell’ inestetismo e  su  punti di agopuntura a distanza pertinenti.  Con la mesotrapia facciale si  migliora il problema della pelle nel volto che viene rigenerata e idratata in modo naturale e senza rischio di effetti collaterali indesiderati.  L’effetto purtroppo non è permanente  ma il trattamento può essere ripetuto.

La mesoterapia facciale omeopatica ha un ruolo importante nel trattamento estetico del volto e può contribuire a ridurre il fabbisogno di terapia estetica maggiormente invasiva. Il trattamento è uno strumento all’interno di una terapia di cui costituisce parte e che non sostituisce. In genere, le sedute terapeutiche sono a cadenza bisettimanale a cicli ripetuti nel tempo.  I rimedi di omeopatia sono caratterizzatati dalla totale assenza di di rischi collaterali. Il contributo dell’ agopuntura alla mesoterapia omeopatica invece determina la scelta del luogo in cui applicare la metodica oltre che sulla zona da trattare. Nessuno più della agopuntura tradizionale cinese ha codificato  i punti di stimolazione cutanea  e la loro relazione  con salute e  benessere.

La mesoterapia facciale omeopatica è applicata  oltre che sui distretti locali dell’inestetismo anche sui punti e meridiani di agopuntura evolvendo in una terapia complessa. La metodica è prescritta e applicata da un medico esperto di omeopatia e agopuntura. Il medico provvede alla diagnosi clinica, all’ indicazione estetica, seleziona i rimedi di omeopatia adatti al paziente , i zonidi locali e a distanza significativi per l’applicazione. Pertanto la questa metodica è atto medico e deve essere essere esercitata da un medico competente.   L’ iscrizione all’ Ordine dei Medici presso il Registro dei medici che praticano l’ omeopatia e l’agopuntura sono una indicazione sulla qualità della formazione ricevuta dell’operatore. La metodica non si contrappone ne sostituisce le linee guida della medicina convenzionale, ma al contrario la stabilisce con esse una virtuosa sinergia e una straordinaria opportunità anche a livello di prevenzione.

Dott. Fabio Elvio Farello